BAMBINI

ASIMMETRIE POSTURALI

SCOLIOSI

LOMBALGIE, CERVICALGIE

CEFALEE

OTITI E SINUSITI RICORRENTI

ASMA E BRONCHITI

MALOCCLUSIONI E ORTODONZIA

PIEDE PIATTO E PIEDE TORTO

ESITI DI INTERVENTI

Il principio dell’osteopatia nel trattamento del bambino è quello di ridurre le tensioni presenti e di permettere alla fisiologia stessa di avviare un processo di miglioramento e di guarigione, affiancando il lavoro dei medici specialisti

  • Ad esempio se un bambino soffre di otiti riniti ricorrenti si cercherà di migliorare la sua capacità respiratoria e di drenaggio del muco per ridurre ed evitare le infezioni.
  • Se un bambino ha un’occlusione dentale scorretta si trattano le fissazioni mascellari, mandibolari e posturali, per permettere una crescita più simmetrica ed evitare o ridurre i tempi dell’ortodonzia.
  • Nelle asimmetrie posturali, nelle scoliosi, nelle lombagie e cervicalgie si valuta tutta la persona e si tratta ogni zona tesa e disfunzionale, indipendentemente da “dove fa male” o da “dov’è storto”, per permettere poi al corpo di ritrovare il suo equilibrio e la sua abilità.
 

Questi principi osteopatici sono applicabili ai bambini quanto agli adulti, tuttavia la struttura e la funzione del corpo durante l’infanzia differiscono per senso dinamico di continua crescita e sviluppo da quelle degli adulti. Per questo, il bambino viene avvicinato dall’osteopata in modo diverso rispetto all’adulto perché non è un adulto in miniatura: ecco perchè serve una figura specializzata.

Consigliamo un trattamento osteopatico a intervalli regolari (una volta l’anno per i controlli di routine) in modo da seguire e favorire un corretto sviluppo nelle varie fasi di età.